mercoledì 12 aprile 2017

Sopportarlo ulteriormente

Domani
cosa sarà


Sarebbe
auspicabile


Affine
a ieri


Purtroppo
il mio umore


Si comporta
a propria
discrezione


Il che vuol
dire


Ha smesso
di ascoltarmi


Il più delle volte
mettendomi
da parte


Facendo
nè più

meno


Quello
che gli pare


Se non oggi
né domani


Dovrà rendersi
conto


Che senza
me


Sarebbe
del tutto
   inutile


Ciò detto
è bene


Per lui torni
essere


Di nuovo
condiscendente
      e gestibile  



Pena
la mia ferma
     decisione


Di non sopportarlo
ulteriormente


           Carlo Sani

Nessun commento:

Posta un commento