domenica 3 ottobre 2010

O voi

Che dormite uno accanto all’altro complici
in un dormiente sonno che assenti cullati
dal sognare non vi curate d’altro

Perché stropicciare incolpevoli lenzuola
di una alcova ricettacolo dei vostri “orgasmi”

Perché impalpabili guanciali e amabili
federe obbligate ad ascoltare il vostro affanno

Perché di tutto ciò mi è rimasto un avvilente
e
doloroso ricordare, forse perché ho confuso
e ho amato sempre le donne sbagliate!!

Carlo Sani

2 commenti:

  1. Può anche accadere che sia la donna ad amare l'uomo sbagliato.

    RispondiElimina
  2. Amor ch'a nullo amato amar perdona!

    RispondiElimina